Rodi Garganico (Puglia): cosa vedere

Rodi Garganico: panorama sul mare
Rodi Garganico: panorama sul mare
Rodi Garganico (Puglia): cosa vedere ida, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui Museo Civico, Castello Svevo, Chiesa del Santo Sepolcro, Colosso e Duomo. Informazioni turistiche

Cosa vedere a Rodi Garganico, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse nella borgo del Gargano, rinomato per le bellissime spiagge.

Informazioni turistiche

Rodi Garganico è un’antica cittadina e un centro balneare e turistico molto apprezzato della provincia di Foggia in Puglia.

Fa parte del parco nazionale del Gargano e si trova nel tratto di territorio famoso per la produzione di agrumi, che ha caratterizzato fin dall’anno mille questo paesaggio ed ha rappresentato un fiorente commercio nei secoli scorsi, grazie alle pregiate qualità di questi prodotti.

Si ricordano barche cariche di limoni ed arance che salpavano da queste coste per raggiungere i vari mercati all’estero.

Oggi Rodi Garganico pur mantenendo la tradizione agrumaria orientata alla valorizzazione dei prodotti agricoli locali, ha sviluppato soprattutto la propria vocazione turistica.

Il borgo di Rodi Garganico si trova abbarbicato su un promontorio roccioso tra due lunghe spiagge di sabbia, circondato da pinete, uliveti, agrumeti e dalle piante tipiche della macchia mediterranea.

Cosa vedere

Nell’antico borgo, su vicoli stretti e scoscesi dal tracciato complesso, si affacciano le tipiche abitazioni di colore bianco del Gargano.

Scendendo dai vicoli verso il mare, si giunge al vuccolo, un piccolo rione dove da una splendida balconata le donne si affacciavano per chiamare (vuccolare in dialetto) i mariti intenti a sistemare le reti.

Nel centro storico di Rodi si trovano la Chiesa del Santissimo Crocifisso, la Chiesa di San Nicola di Mira, la Chiesa di San Pietro e Paolo e il Santuario della Madonna Libera, dove si venera il quadro della Madonna che ritrae la Vergine Maria seduta su un trono con sul grembo, il Bambin Gesù.

La tradizione vuole che la tavola sia giunta da Bisanzio trasportata da una nave veneziana, che arrivata all’altezza di Rodi si bloccò inspiegabilmente.

Il capitano sbarcò a terra e vide ritto sopra un sasso il sacro quadro della Vergine Maria, pensando ad un furto lo riportò a bordo, ma il bastimento non riuscì a riprendere il viaggio, nonostante le correnti fossero favorevoli, per questo motivo il capitano scese di nuovo a terra e notò che l’immagine si trovava nello stesso posto del giorno precedente.

A quel punto apparve chiaro il desiderio della Vergine Maria di rimanere nel Gargano e fu per questo motivo che il capitano donò il quadro alla popolazione di Rodi.

A 700 metri dal centro è situata la Chiesa di Santa Barbara ed a circa due chilometri, su una collina da cui si gode un bellissimo panorama, la Chiesa del Santo Spirito-Convento dei Cappuccini.

Barletta (Puglia): cosa vedere nella città della disfida principali monumenti e luoghi di interesse, tra cui la Chiesa di Santa Maria Amalfitana, il Castello e la Cattedrale, al cui interno si trova la venerata Madonna della madia..

Cosa vedere a Rodi Garganico, itinerario comprendente i principali monumenti e luoghi di interesse nella borgo del Gargano, rinomato per le bellissime spiagge.

Informazioni turistiche

Rodi Garganico è un’antica cittadina e un centro balneare e turistico molto apprezzato della provincia di Foggia in Puglia.

Fa parte del parco nazionale del Gargano e si trova nel tratto di territorio famoso per la produzione di agrumi, che ha caratterizzato fin dall’anno mille questo paesaggio ed ha rappresentato un fiorente commercio nei secoli scorsi, grazie alle pregiate qualità di questi prodotti.

Si ricordano barche cariche di limoni ed arance che salpavano da queste coste per raggiungere i vari mercati all’estero.

Oggi Rodi Garganico pur mantenendo la tradizione agrumaria orientata alla valorizzazione dei prodotti agricoli locali, ha sviluppato soprattutto la propria vocazione turistica.

Il borgo di Rodi Garganico si trova abbarbicato su un promontorio roccioso tra due lunghe spiagge di sabbia, circondato da pinete, uliveti, agrumeti e dalle piante tipiche della macchia mediterranea.

Cosa vedere

Nell’antico borgo, su vicoli stretti e scoscesi dal tracciato complesso, si affacciano le tipiche abitazioni di colore bianco del Gargano.

Scendendo dai vicoli verso il mare, si giunge al vuccolo, un piccolo rione dove da una splendida balconata le donne si affacciavano per chiamare (vuccolare in dialetto) i mariti intenti a sistemare le reti.

Nel centro storico di Rodi si trovano la Chiesa del Santissimo Crocifisso, la Chiesa di San Nicola di Mira, la Chiesa di San Pietro e Paolo e il Santuario della Madonna Libera, dove si venera il quadro della Madonna che ritrae la Vergine Maria seduta su un trono con sul grembo, il Bambin Gesù.

La tradizione vuole che la tavola sia giunta da Bisanzio trasportata da una nave veneziana, che arrivata all’altezza di Rodi si bloccò inspiegabilmente.

Il capitano sbarcò a terra e vide ritto sopra un sasso il sacro quadro della Vergine Maria, pensando ad un furto lo riportò a bordo, ma il bastimento non riuscì a riprendere il viaggio, nonostante le correnti fossero favorevoli, per questo motivo il capitano scese di nuovo a terra e notò che l’immagine si trovava nello stesso posto del giorno precedente.

A quel punto apparve chiaro il desiderio della Vergine Maria di rimanere nel Gargano e fu per questo motivo che il capitano donò il quadro alla popolazione di Rodi.

A 700 metri dal centro è situata la Chiesa di Santa Barbara ed a circa due chilometri, su una collina da cui si gode un bellissimo panorama, la Chiesa del Santo Spirito-Convento dei Cappuccini.