Frasi sull’Italia: aforismi, citazioni

Frasi sull'Italia
Frasi sull'Italia
Frasi sull’Italia: aforismi, citazioni sulla capacità umana di comunicare attraverso suoni articolati e organizzati in parole, in modo da definire immagini e discernere rapporti convenzionali variabili nel tempo e nel

Citazioni, aforismi e frasi sull’Italia e sugli italiani, il paese europeo che maggiormente ha influito sulla cultura e sulle arti culinari nel mondo occidentale, ricco d’arte e ai vertici della moda e dell’eccellenza in molti campi.

Citazioni sull’Italia

– L’Italia? Un paradiso abitato da diavoli. (Henry Wotton)

– Gli Italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio e le partite di calcio come se fossero guerre. (Winston Churchill)

– Gli italiani si governano da soli. (Alberto Sordi)

– Se non è stata la forza della selezione naturale ad aver disegnato il pesce, deve essere stato un italiano. (Douglas Adams)

– Se volete viaggiare in allegria, come piace a me, trovatevi dei bravi italiani come compagni di viaggio. (Ernest Hemingway)

– Si possono perdere ore preziose a contemplate futilità del genere, e al viaggiatore giunto in Italia per studiare i valori tattili di Giotto, o la corruzione del papato, può capitare di tornarsene al suo paese senza ricordare nulla se non il cielo azzurro e gli uomini e le donne che vivono sotto di esso. (Edward Morgan Forster)

– Commento al popolo italiano: capace di versare calde lacrime per un gorgheggio sentimentale e nel medesimo istante di ridere sgangheratamente per un piccolo contrattempo sulla scena. (Hermann Hesse)

– Ho perso la verginità a 18 anni. Era ora. Avevo scelto un ragazzo italiano cattolico. Sono stata obbligata a supplicarlo. (Sharon Stone)

– Gli italiani sono un popolo di sedentari: chi fa carriera ottiene una poltrona. (Gino Bartali)

– L’Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade, ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole. Onestà tedesca ovunque cercherai invano, c’è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina; ognuno pensa per sé, è vano, dell’altro diffida, e i capi dello Stato, pure loro, pensano solo per sé. (Johann Wolfgang Goethe)

– Sospetto, anzi credo che gli italiani siano gli uomini più affascinanti del mondo. I più capaci di sedurre una donna, perché capiscono in ogni caso, sempre, che alla donna piace essere sedotta con le parole oltre che con il contatto fisico. E queste parole gli uomini italiani li conoscono da secoli, fino dai tempi dei trobadour. Sanno parlare, parlare, parlare. (Erica Jong)

– L’Italia, Paese dove tutti, per diritto di nascita, hanno scarpe fatte come Dio comanda. (Nicolai Lilin)

– Gli uomini verso la vita sono come i mariti in Italia verso le mogli: bisognosi di crederle fedeli benché sappiano il contrario. Così chi deve vivere in un paese, ha bisogno di crederlo bello e buono; così gli uomini di credere la vita una bella cosa. Ridicoli agli occhi miei, come un marito becco, e tenero della sua moglie. (Giacomo Leopardi)

– Ora, degli italiani piccolo-borghesi si sentono tranquilli davanti a ogni forma di scandalo, se questo scandalo ha dietro una qualsiasi forma di opinione pubblica o di potere; perché essi riconoscono subito, in tale scandalo, una possibilità di istituzionalizzazione, e, con questa possibilità, essi fraternizzano. (Pier Paolo Pasolini)

Aforismi sull’Italia

– Il genio italiano ha usato nel modo di gran lunga più libero e fine ciò che ha preso a prestito e ci ha messo dentro molto di più di quello che ne ha ricavato, essendo il genio più ricco, che più poteva donare. (Friedrich Nietzsche)

– Molti italiani conducono una vita doppia: fanno niente per due. (Robert Emil Lembke)

– Aveva notato che quando due Italiani si trovano allo stesso tavolo, avevano la gran voglia di lasciarlo per non sentire più l’altro. (Italo Svevo)

– L’Italia aveva sciupato molta gente. Rendeva pigri, dilettanteschi, di seconda qualità; non dava disciplina al carattere, non alimentava le caratteristiche del fortunato tipo socievole e anche «faccia tosta» che fioriva a Parigi e a Londra. (Henry James)

– L’Inghilterra è un paradiso per le donne, e un inferno per i cavalli: l’Italia è un paradiso per i cavalli, e un inferno per le donne. (Robert Burton)

– Il maschio italiano non sa stare in piedi da solo; prima la madre, che lo passa alla moglie, e quando muoiono tutti e due, finisce magari al ricovero. C’è la monaca, e son dolori, ma anche lei è una santa perché c’è sempre meno gente disposta a lavare il culo agli infermi. (Lina Wertmuller)

– Gli italiani non hanno costumi; essi hanno solo usanze. (Giacomo Leopardi)

– Gli uomini italiani apprezzano davvero le belle donne. Non hanno paura della bellezza. (Eva Herzigova)

– L’Italia è un paese povero pieno di gente ricca. (Richard Newton Gardner)

– Spesso mi sentivo avvolto dal profumo degli aranci e dei limoni che spirava da quei monti, carezzevole e pieno di lusinghe, come un invito ad andare in Italia. Anzi, una volta, nella luce d’oro del crepuscolo, vidi lui in persona, sulla cima di un monte il giovane dio della primavera, col capo glorioso coronato di fiori e di alloro, gli occhi ridenti: e la sua bocca fiorita gridò: «Ti amo, vieni da me, in Italia. (Heinrich Heine)

– In Italia c’è più gente debole d’udito di quanto si creda; specie quando a chiamare è il dovere. (Markus M.Ronner)

– Gli italiani si lamentano troppo, quindi stanno bene. (Wilhelm Muhs)

– L’Italia in fatto di scienza filosofica e di cognizione matura e profonda dell’uomo e del mondo è incomparabilmente inferiore alla Francia, all’Inghilterra, alla Germania considerando queste e quella generalmente. Ma contuttociò è anche certissimo, benché parrà un paradosso, che se le dette nazioni son più filosofe degl’italiani nell’intelletto, gl’italiani nella pratica sono mille volte più filosofi del maggior filosofo che si trovi in qualunque delle dette nazioni. (Giacomo Leopardi)

– L’Italia conta oltre cinquanta milioni di attori. I peggiori stanno sul palcoscenico. (Orson Welles)

Frasi sull’Italia

– Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti. (Winston Churchill)

– Tu dici che Hailè Selassiè era un dittatore… allora io ti chiedo: è vero che gli italiani mangiano solo pizza e sono tutti mafiosi? Perché è questo ciò che scrivono i giornali. Non credere a tutto quello che i giornali scrivono. (Bob Marley)

– L’Italia è il solo paese dove si gusta ancora la gioia di vivere. Ci fa credere nella gioia di vivere, anche quando essa stessa non ci crede. (Roger Peyrefitte)

– Strani questi italiani: sono così pignoli che in ogni problema cercano il pelo nell’uovo. E quando l’hanno trovato, gettano l’uovo e si mangiano il pelo. (Benedetto Croce)

– Governare gli italiani non è impossibile, è inutile. (Benito Mussolini)

– Essere innocenti in Italia è pericoloso! Non si hanno alibi. (Boris Makaresko)

– Io credo nel popolo italiano. È un popolo generoso, laborioso, non chiede che lavoro, una casa e di poter curare la salute dei suoi cari. Non chiede quindi il paradiso in terra. Chiede quello che dovrebbe avere ogni popolo. (Sandro Pertini)

– Gli italiani hanno solo due cose per la testa: l’altra sono gli spaghetti. (Catherine Deneuve)

– Se gli italiani possedessero l’etica del lavoro dei giapponesi, potrebbero essere i padroni del pianeta. Grazie al cielo non ce l’hanno. (Bill Bryson)

– Gli italiani… non puoi trovarne uno che sia onesto. (Richard Nixon)

– Voglio che gli italiani giochino a rugby come guidano: senza paura, aggressivi e assolutamente imprevedibili. (John Kirwan)

– Dagli italiani ho imparato qualcosa ma è difficile dire che cosa. Perché da loro si può imparare soltanto dopo avere buttato via ogni idea che ci siamo fatti prima. Non sono le bellezze, né gli alberi di aranci, nemmeno la splendida architettura, ma il modo di vivere. Qui ho imparato a vivere. (Ingeborg Bachmann)

– L’Italia è un paese che deve imparare a volersi bene, deve riconquistare un senso di nazione. (Sergio Marchionne)

Frasi sul linguaggio: aforismi, citazioni ovvero sulla conoscenza derivante da un ben precisato settore della vita reale, fattore che può aiutare e prendere decisioni migliori in futuro nel caso se ne ripresenti l’

Citazioni, aforismi e frasi sull’Italia e sugli italiani, il paese europeo che maggiormente ha influito sulla cultura e sulle arti culinari nel mondo occidentale, ricco d’arte e ai vertici della moda e dell’eccellenza in molti campi.

Citazioni sull’Italia

– L’Italia? Un paradiso abitato da diavoli. (Henry Wotton)

– Gli Italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio e le partite di calcio come se fossero guerre. (Winston Churchill)

– Gli italiani si governano da soli. (Alberto Sordi)

– Se non è stata la forza della selezione naturale ad aver disegnato il pesce, deve essere stato un italiano. (Douglas Adams)

– Se volete viaggiare in allegria, come piace a me, trovatevi dei bravi italiani come compagni di viaggio. (Ernest Hemingway)

– Si possono perdere ore preziose a contemplate futilità del genere, e al viaggiatore giunto in Italia per studiare i valori tattili di Giotto, o la corruzione del papato, può capitare di tornarsene al suo paese senza ricordare nulla se non il cielo azzurro e gli uomini e le donne che vivono sotto di esso. (Edward Morgan Forster)

– Commento al popolo italiano: capace di versare calde lacrime per un gorgheggio sentimentale e nel medesimo istante di ridere sgangheratamente per un piccolo contrattempo sulla scena. (Hermann Hesse)

– Ho perso la verginità a 18 anni. Era ora. Avevo scelto un ragazzo italiano cattolico. Sono stata obbligata a supplicarlo. (Sharon Stone)

– Gli italiani sono un popolo di sedentari: chi fa carriera ottiene una poltrona. (Gino Bartali)

– L’Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade, ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole. Onestà tedesca ovunque cercherai invano, c’è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina; ognuno pensa per sé, è vano, dell’altro diffida, e i capi dello Stato, pure loro, pensano solo per sé. (Johann Wolfgang Goethe)

– Sospetto, anzi credo che gli italiani siano gli uomini più affascinanti del mondo. I più capaci di sedurre una donna, perché capiscono in ogni caso, sempre, che alla donna piace essere sedotta con le parole oltre che con il contatto fisico. E queste parole gli uomini italiani li conoscono da secoli, fino dai tempi dei trobadour. Sanno parlare, parlare, parlare. (Erica Jong)

– L’Italia, Paese dove tutti, per diritto di nascita, hanno scarpe fatte come Dio comanda. (Nicolai Lilin)

– Gli uomini verso la vita sono come i mariti in Italia verso le mogli: bisognosi di crederle fedeli benché sappiano il contrario. Così chi deve vivere in un paese, ha bisogno di crederlo bello e buono; così gli uomini di credere la vita una bella cosa. Ridicoli agli occhi miei, come un marito becco, e tenero della sua moglie. (Giacomo Leopardi)

– Ora, degli italiani piccolo-borghesi si sentono tranquilli davanti a ogni forma di scandalo, se questo scandalo ha dietro una qualsiasi forma di opinione pubblica o di potere; perché essi riconoscono subito, in tale scandalo, una possibilità di istituzionalizzazione, e, con questa possibilità, essi fraternizzano. (Pier Paolo Pasolini)

Aforismi sull’Italia

– Il genio italiano ha usato nel modo di gran lunga più libero e fine ciò che ha preso a prestito e ci ha messo dentro molto di più di quello che ne ha ricavato, essendo il genio più ricco, che più poteva donare. (Friedrich Nietzsche)

– Molti italiani conducono una vita doppia: fanno niente per due. (Robert Emil Lembke)

– Aveva notato che quando due Italiani si trovano allo stesso tavolo, avevano la gran voglia di lasciarlo per non sentire più l’altro. (Italo Svevo)

– L’Italia aveva sciupato molta gente. Rendeva pigri, dilettanteschi, di seconda qualità; non dava disciplina al carattere, non alimentava le caratteristiche del fortunato tipo socievole e anche «faccia tosta» che fioriva a Parigi e a Londra. (Henry James)

– L’Inghilterra è un paradiso per le donne, e un inferno per i cavalli: l’Italia è un paradiso per i cavalli, e un inferno per le donne. (Robert Burton)

– Il maschio italiano non sa stare in piedi da solo; prima la madre, che lo passa alla moglie, e quando muoiono tutti e due, finisce magari al ricovero. C’è la monaca, e son dolori, ma anche lei è una santa perché c’è sempre meno gente disposta a lavare il culo agli infermi. (Lina Wertmuller)

– Gli italiani non hanno costumi; essi hanno solo usanze. (Giacomo Leopardi)

– Gli uomini italiani apprezzano davvero le belle donne. Non hanno paura della bellezza. (Eva Herzigova)

– L’Italia è un paese povero pieno di gente ricca. (Richard Newton Gardner)

– Spesso mi sentivo avvolto dal profumo degli aranci e dei limoni che spirava da quei monti, carezzevole e pieno di lusinghe, come un invito ad andare in Italia. Anzi, una volta, nella luce d’oro del crepuscolo, vidi lui in persona, sulla cima di un monte il giovane dio della primavera, col capo glorioso coronato di fiori e di alloro, gli occhi ridenti: e la sua bocca fiorita gridò: «Ti amo, vieni da me, in Italia. (Heinrich Heine)

– In Italia c’è più gente debole d’udito di quanto si creda; specie quando a chiamare è il dovere. (Markus M.Ronner)

– Gli italiani si lamentano troppo, quindi stanno bene. (Wilhelm Muhs)

– L’Italia in fatto di scienza filosofica e di cognizione matura e profonda dell’uomo e del mondo è incomparabilmente inferiore alla Francia, all’Inghilterra, alla Germania considerando queste e quella generalmente. Ma contuttociò è anche certissimo, benché parrà un paradosso, che se le dette nazioni son più filosofe degl’italiani nell’intelletto, gl’italiani nella pratica sono mille volte più filosofi del maggior filosofo che si trovi in qualunque delle dette nazioni. (Giacomo Leopardi)

– L’Italia conta oltre cinquanta milioni di attori. I peggiori stanno sul palcoscenico. (Orson Welles)

Frasi sull’Italia

– Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti. (Winston Churchill)

– Tu dici che Hailè Selassiè era un dittatore… allora io ti chiedo: è vero che gli italiani mangiano solo pizza e sono tutti mafiosi? Perché è questo ciò che scrivono i giornali. Non credere a tutto quello che i giornali scrivono. (Bob Marley)

– L’Italia è il solo paese dove si gusta ancora la gioia di vivere. Ci fa credere nella gioia di vivere, anche quando essa stessa non ci crede. (Roger Peyrefitte)

– Strani questi italiani: sono così pignoli che in ogni problema cercano il pelo nell’uovo. E quando l’hanno trovato, gettano l’uovo e si mangiano il pelo. (Benedetto Croce)

– Governare gli italiani non è impossibile, è inutile. (Benito Mussolini)

– Essere innocenti in Italia è pericoloso! Non si hanno alibi. (Boris Makaresko)

– Io credo nel popolo italiano. È un popolo generoso, laborioso, non chiede che lavoro, una casa e di poter curare la salute dei suoi cari. Non chiede quindi il paradiso in terra. Chiede quello che dovrebbe avere ogni popolo. (Sandro Pertini)

– Gli italiani hanno solo due cose per la testa: l’altra sono gli spaghetti. (Catherine Deneuve)

– Se gli italiani possedessero l’etica del lavoro dei giapponesi, potrebbero essere i padroni del pianeta. Grazie al cielo non ce l’hanno. (Bill Bryson)

– Gli italiani… non puoi trovarne uno che sia onesto. (Richard Nixon)

– Voglio che gli italiani giochino a rugby come guidano: senza paura, aggressivi e assolutamente imprevedibili. (John Kirwan)

– Dagli italiani ho imparato qualcosa ma è difficile dire che cosa. Perché da loro si può imparare soltanto dopo avere buttato via ogni idea che ci siamo fatti prima. Non sono le bellezze, né gli alberi di aranci, nemmeno la splendida architettura, ma il modo di vivere. Qui ho imparato a vivere. (Ingeborg Bachmann)

– L’Italia è un paese che deve imparare a volersi bene, deve riconquistare un senso di nazione. (Sergio Marchionne)