Cavolfiore in padella con pangrattato

cavolfiore in tegame
cavolfiore in tegame
Cavolfiore in padella con pangrattato pastella a base di uovo, farina e olio, da cuocere in padella e da servire ancora ben caldi. Ingredienti per 4 porzioni – Vino bianco –...

Come cucinare il cavolfiore in padella con pangrattato, ricetta molto facile da preparare, grazie ai pochi ingredienti necessari, da condire con burro.

Ingredienti per 4 porzioni

– 1 limone piccolo

– 3 cucchiai di pangrattato

– 2 cavolfiori da 700 gr

– 80 gr di burro

– sale

Come fare il cavolfiore in padella con pangrattato

Mettere al fuoco una pentola con un litro e mezzo di acqua salata, nel frattempo ripulire il cavolfiore, prendendo solo le cimette comprensive di un pezzo di gambo molto corto.

Lavare le cimette in acqua fredda e scolarle, poi buttarle nell’acqua in ebollizione, coprire e fare cuocere fino a farle ammorbidire ma non troppo, devono rimanere al dente, normalmente occorrono per questo passaggio circa 6 minuti di cottura.

Scolare e sistemare in un piatto da portata le cimette appena cotte.

A questo punto prendere un piccolo tegame dove fondere a fuoco vivo il burro e nel contempo spremere il limone e strizzare il succo ottenuto sul cavolfiore.

Appena il burro si è fuso, unire il pangrattato e mescolare, lasciando cuocere per un minuto circa.

Infine spargere pangrattato e burro sul cavolfiore, quindi servire ancora caldo.

Come fare i fiori di zucca fritti in pastella da fare in forno con gustoso ripieno comprendente prezzemolo, oltre a uno spicchio d’aglio, se piace. Ingredienti per 4 persone – 8 carciofi della stessa grandezza 

Come cucinare il cavolfiore in padella con pangrattato, ricetta molto facile da preparare, grazie ai pochi ingredienti necessari, da condire con burro.

Ingredienti per 4 porzioni

– 1 limone piccolo

– 3 cucchiai di pangrattato

– 2 cavolfiori da 700 gr

– 80 gr di burro

– sale

Come fare il cavolfiore in padella con pangrattato

Mettere al fuoco una pentola con un litro e mezzo di acqua salata, nel frattempo ripulire il cavolfiore, prendendo solo le cimette comprensive di un pezzo di gambo molto corto.

Lavare le cimette in acqua fredda e scolarle, poi buttarle nell’acqua in ebollizione, coprire e fare cuocere fino a farle ammorbidire ma non troppo, devono rimanere al dente, normalmente occorrono per questo passaggio circa 6 minuti di cottura.

Scolare e sistemare in un piatto da portata le cimette appena cotte.

A questo punto prendere un piccolo tegame dove fondere a fuoco vivo il burro e nel contempo spremere il limone e strizzare il succo ottenuto sul cavolfiore.

Appena il burro si è fuso, unire il pangrattato e mescolare, lasciando cuocere per un minuto circa.

Infine spargere pangrattato e burro sul cavolfiore, quindi servire ancora caldo.