22 maggio: santo del giorno, onomastico

Santa Rita da Cascia, 22 maggio
Santa Rita da Cascia, 22 maggio
22 maggio: santo del giorno, onomastico rigi, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data.

Il Santo del giorno 22 maggio è Santa Rita da Cascia, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data.

Santa Rita da Cascia

Santa Rita nacque nel 1381 a Roccaporena nei pressi di Cascia, in Umbria.

La sua famiglia godeva di un certo prestigio nel libero comune di Cascia, in quanto i genitori svolgevano la funzione di pacieri, ovvero avevano l’incarico di fare riappacificare le famiglie che in quel periodo storico erano rivali fra loro.

Pertanto Rita si formò e visse in questo ambiente familiare fino a quando arrivò il momento del matrimonio con Paolo di Ferdinando di Mancino, appartenente alla famiglia dei ghibellini, dal quale ebbe due figli.

Paolo di Ferdinando di Mancino, che con la sua famiglia fu protagonista delle lotte di potere che avvenivano a quei tempi, viene descritto come un tipo piuttosto violento.

Al comportamento irruento del marito Rita rispondeva sempre con mitezza, aiutandolo ad avvicinarsi a una vita cristiana.

Quando a causa di lotte politiche locali, o forse perché ritenuto traditore della causa ghibellina e quindi papista, il marito venne assassinato, Rita rimase con i due figli, con il rischio che essi volessero vendicare la morte del padre e quindi scatenare altre faide.

Rita, orientata sempre alla pace e al perdono, visse con molta sofferenza questi eventi che culminarono con la morte naturale dei suoi figli, prima che venissero fatte scelte sbagliate.

Una volta rimasta vedova e sola venne accolta nel Monastero agostiniano di Santa Maria Maddalena in Cascia, dove proseguì la sua vita per altri quaranta anni in umiltà e carità, pregando e facendo penitenza.

Gli ultimi quindici anni della sua vita furono contraddistinti da una spina sulla fronte, segno della sua profonda unione con Gesù crocifisso.

Morì il 22 maggio 1457.

Il suo corpo è custodito nel Santuario di Cascia, meta di continui pellegrinaggi da parte di fedeli che la invocano come dispensatrice di grazie, Santa del perdono e portatrice di pace.

Nel 1627 fu beatificata da Papa Urbano VIII, e il 24 maggio 1900 venne santificata da Papa Leone XIII.

Altri santi e celebrazioni del 22 maggio

  • Ss. Trinità
  • Santa Giulia
  • Martire in Corsica

  • Sant’ Attone (Atto) di Pistoia
  • Vescovo

  • Sant’ Ausonio di Angouleme
  • Vescovo

  • San Basilisco
  • Martire

  • Santi Casto ed Emilio
  • Martiri

  • San Domenico Ngon
  • Martire

  • San Giovanni da Parma
  • Abate

  • Beato Giovanni Forest
  • Sacerdote francescano, martire

  • San Lupicino di Verona
  • Vescovo

  • San Lupo di Limoges
  • Vescovo

  • Beata Maria Domenica Brun Barbantini
  • Beato Mattia da Arima
  • Martire

  • San Michele Ho Dinh Hy
  • Catechista e martire

  • Beato Pietro da Cordova
  • Mercedario

  • Beati Pietro dell’Assunzione e Giovanni Battista Machado
  • Martiri

  • Santa Quiteria
  • Vergine e martire

  • Santa Umiltà
  • Badessa Vallombrosana

28 maggio: santo del giorno, onomastico cia, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data. Santa Rita da Cascia Santa Rita nacque nel 1381 a Roccaporena nei...

Il Santo del giorno 22 maggio è Santa Rita da Cascia, quale onomastico si festeggia e altri santi che si celebrano in questa data.

Santa Rita da Cascia

Santa Rita nacque nel 1381 a Roccaporena nei pressi di Cascia, in Umbria.

La sua famiglia godeva di un certo prestigio nel libero comune di Cascia, in quanto i genitori svolgevano la funzione di pacieri, ovvero avevano l’incarico di fare riappacificare le famiglie che in quel periodo storico erano rivali fra loro.

Pertanto Rita si formò e visse in questo ambiente familiare fino a quando arrivò il momento del matrimonio con Paolo di Ferdinando di Mancino, appartenente alla famiglia dei ghibellini, dal quale ebbe due figli.

Paolo di Ferdinando di Mancino, che con la sua famiglia fu protagonista delle lotte di potere che avvenivano a quei tempi, viene descritto come un tipo piuttosto violento.

Al comportamento irruento del marito Rita rispondeva sempre con mitezza, aiutandolo ad avvicinarsi a una vita cristiana.

Quando a causa di lotte politiche locali, o forse perché ritenuto traditore della causa ghibellina e quindi papista, il marito venne assassinato, Rita rimase con i due figli, con il rischio che essi volessero vendicare la morte del padre e quindi scatenare altre faide.

Rita, orientata sempre alla pace e al perdono, visse con molta sofferenza questi eventi che culminarono con la morte naturale dei suoi figli, prima che venissero fatte scelte sbagliate.

Una volta rimasta vedova e sola venne accolta nel Monastero agostiniano di Santa Maria Maddalena in Cascia, dove proseguì la sua vita per altri quaranta anni in umiltà e carità, pregando e facendo penitenza.

Gli ultimi quindici anni della sua vita furono contraddistinti da una spina sulla fronte, segno della sua profonda unione con Gesù crocifisso.

Morì il 22 maggio 1457.

Il suo corpo è custodito nel Santuario di Cascia, meta di continui pellegrinaggi da parte di fedeli che la invocano come dispensatrice di grazie, Santa del perdono e portatrice di pace.

Nel 1627 fu beatificata da Papa Urbano VIII, e il 24 maggio 1900 venne santificata da Papa Leone XIII.

Altri santi e celebrazioni del 22 maggio

  • Ss. Trinità
  • Santa Giulia
  • Martire in Corsica

  • Sant’ Attone (Atto) di Pistoia
  • Vescovo

  • Sant’ Ausonio di Angouleme
  • Vescovo

  • San Basilisco
  • Martire

  • Santi Casto ed Emilio
  • Martiri

  • San Domenico Ngon
  • Martire

  • San Giovanni da Parma
  • Abate

  • Beato Giovanni Forest
  • Sacerdote francescano, martire

  • San Lupicino di Verona
  • Vescovo

  • San Lupo di Limoges
  • Vescovo

  • Beata Maria Domenica Brun Barbantini
  • Beato Mattia da Arima
  • Martire

  • San Michele Ho Dinh Hy
  • Catechista e martire

  • Beato Pietro da Cordova
  • Mercedario

  • Beati Pietro dell’Assunzione e Giovanni Battista Machado
  • Martiri

  • Santa Quiteria
  • Vergine e martire

  • Santa Umiltà
  • Badessa Vallombrosana